Italia

Il Blog de LaFiorista.it - Consigli ed idee per i tuoi omaggi floreali

Filtro: Articoli della categoria Consigli

Pianta di Pakira Acquatica: Come curarla

Pianta di Pakira Acquatica: Come curarla

La Pakira acquatica è una pianta che appartiene alla famiglia delle Bombacaceae ed è una sempreverde. La Pakira acquatica genera frutti solamente se si trova nel suo ambiente naturale, cioè zone paludose. In Italia la pianta non produce frutti, ma è molto apprezzata per la sua bellezza.

Nel suo ambiente ideale, la Pakira acquatica arriva sino a 20 metri di altezza, mentre nel nostro clima raggiunge i 3 metri. Il fusto della Pakira acquatica è molto morbido, il che consente ai vivaisti di modellare la Pakira acquatica in maniera semplice, magari intrecciandola con tre fusti.

Le sue foglie sono verdi e possono raggiungere la lunghezza di 30 centimetri, mentre i suoi fiori sono più piccoli, circa 15 cm e sono profumatissimi, si schiudono solamente in estate, all’alba o durante la notte. I fiori di Pakira vivono solamente un giorno, sono di forma ondulata e i loro petali sono di colore bianco con sfumature rosate ed è raro che fioriscano in casa.

Continua a leggere...

Il Significato dei Fiori di Pesco: scopriamolo insieme

Il Significato dei Fiori di Pesco: scopriamolo insieme

Sul significato del fiore di pesco vi sono molte storie, ma la leggenda più conosciuta è quella del pescatore; secondo questa leggenda un pescatore rientrato dalla giornata di pesca, pescò un enorme pesce, nel cui ventre trovò un nocciolo, che decise di piantare. Dopo diversi mesi, nacque un alberello e ne ebbe cura sino alla Primavera, quando l'alberello, ancora privo di foglie, si riempì di piccoli boccioli di colore rosa. In ricordo del pescatore, l'alberello venne chiamato pesco, anche se il nome di questa pianta ha origini antiche che risalgono ai persiani.

Il suo nome d'origine, infatti, è pomo di Persia o persico che abbreviato diventa persica, ossia significa frutto dei persiani, attualmente pesca. In realtà, dunque, sono stati i persiani a scoprire questa pianta anche se, come noto, le origini del fiore di pesco sono prettamente della Cina dell'ovest.

In Italia si è diffuso nel I secolo d.C. circa, quando Alessandro Magno importò le pesche nell'antica Roma.

Continua a leggere...

Fiori Stabilizzati: quali oltre le rose

Fiori Stabilizzati: quali oltre le rose

I fiori sono da sempre una delle più incantevoli bellezze che madre natura mette a disposizione, ognuno con le sue caratteristiche e proprietà che li differenziano uno dall'altro.

Proprio per questo sono nati i fiori stabilizzati, sempre naturali ed ecologici, ma che subiscono un processo delicato che li mantiene per diverso tempo più freschi e belli senza il bisogno delle solite cure come innaffiatura, concimazione, luce, ulteriore aumento di substrato terreno e altro.

Una tecnica che ha affascinato gli amanti e gli esperti dei fiori, poiché arredano in maniera unica e incantevole qualsiasi tipo di ambiente. La rosa, regina di tutti i fiori è per eccellenza anche il fiore più stabilizzato ma per fortuna non è l'unico: una lunga e svariata lista di fiori presenti subiscono questo processo così innovativo e unico nel suo genere.

Continua a leggere...

Il Giglio Bianco: scopriamolo insieme

Il Giglio Bianco: scopriamolo insieme

Il giglio bianco – lilium candidum – è una delle varietà più diffuse della famiglia delle Liliaceae. Le notizie sul suo arrivo in Italia sono poche e frammentarie: si pensa che sia originario delle zone semi-desertiche, tra Turchia e Afghanistan, e che sia arrivato in Grecia grazie ai fenici; diffusosi nei Balcani, probabilmente arrivò in Italia grazie ai Romani. Dall’importazione si è sparso rapidamente in tutto il Sud Italia, diventando una pianta spontanea.

Questo splendido fiore si riconosce per la caratteristica forma a tromba, i petali bianchi e le antere gialle. La fioritura avviene in genere tra giugno e luglio.

Continua a leggere...

I Gerani: come coltivarli sul balcone di casa

I Gerani: come coltivarli sul balcone di casa

Con l'arrivo della bella stagione fioriscono e si colorano i balconi, e il fiore adorato da tantissime persone è il geranio.

Profumato, colorato e scaccia zanzare: è un fiore che può essere coltivato da tutti in quanto non ha bisogno di cure eccessive, l'importante è piantarlo nel giusto terreno che deve essere fertile e ben drenato. Basterà seguire dei piccoli e semplici accorgimenti affinché questo fiore nel suo momento più splendente emani quel piacevole e inebriante profumo che fa pensare subito all'estate.

La pianta del geranio regala dei bellissimi fiori di un colore talmente vivace che sprigionano un piacevole e intenso benessere.

Continua a leggere...
Pagina 1 di 12