Italia

Pianta di Crassula o albero della giada: Come curarla

Pianta di Crassula o albero della giada: Come curarla

La pianta della Crassula o anche conosciuta come albero della giada è una pianta appartenente alle specie delle Crassulaceae, che affonda le sue origini nell'Africa meridionale, in particolare nelle sue zone aride e di cui fanno parte più di trecento tipologie di piante differenti.

Il termine Crassula si riferisce al termine latino crassus, ovvero grasso; la pianta di Crassula è, quindi, una pianta grassa presente in natura in due diverse tipologie: rampicante o strisciante.


Caratteristiche dell’albero di giada

La Crassula è una pianta ramificata che può raggiungere anche l’altezza di un metro; le sue foglie, dall'aspetto tondo e polposo, hanno la particolare caratteristica di assorbire acqua e sono disposte in maniera opposta al fusto della pianta; sono ricoperte da un composto ceroso oltre che da una peluria, presente in maniera leggera.

Mentre i fiori dell’albero di giada presentano un aspetto con una forma di stella e grandezza differente in base alla tipologia, seppur sempre piccole, quasi invisibili, dalla colorazione bianca o rosa.

La pianta della Crassula non richiede particolari cure e manutenzione, per farla crescere basta solo disporla in un posto molto soleggiato, dove le temperature non sono molto basse; infatti la sua struttura non resiste a temperature inferiore ai sette gradi centigradi.

Di solito l’albero di giada viene tenuto in casa perché, stando al linguaggio dei fiori, aumenta la fortuna e l’energia positiva; secondo un’antichità credenza cinese è infatti una pianta capace di emanare una grande fonte di ricchezza per i proprietari della casa in cui si trova.

Se l’albero di giada o Crassula viene curato nella maniera corretta, si ha possibilità di ottenere delle splendide foglie carnose e dalla particolare colorazione verde giada per tutti i dodici mesi dell’anno; in maniera particolare durante la stagione fredda dove è arricchita da splendidi grappoli di fiori.

Come curare la pianta Crassula o albero giada

Durante il suo periodo di massima vegetazione è necessario concimare la pianta utilizzando un fertilizzante adatto; e inoltre importante procedere in maniera corretta alla sua innaffiatura, svolgendola in maniera regolare ed attendere tra un ciclo e l’altro che la terra sia perfettamente asciutta. Per annaffiare l’albero di giada si consiglia l’utilizzo di acqua a temperatura ambiente, anche se risulta ottimo poter utilizzare quella piovana.

Quando la sua composizione lo ritiene opportuno è necessario rinvasare la pianta, cambiando la terra che deve essere composta da terriccio d'erica, torba e sabbia, per permettere un perfetto sistema drenante.

La Crassula è una pianta che non richiede nessun tipo di potatura, è necessario soltanto togliere sia i rami che le foglie appassite.

A seconda della tipologia, l'albero di giada presenta la sua fioritura nel periodo che intercorre tra marzo e settembre, anche se questo fenomeno accade dopo dieci anni dalla sua nascita.

Condizioni ambientali richieste dalla Crassula

Per curare la pianta di giada è importante anche fare attenzione alle temperature climatiche, oltre ad altre condizioni quali:

  • non usare troppa acqua per annaffiare; nel periodo in cui la pianta di Crassula è nella sua fase di crescita, bisogna intervenire innaffiandola solamente quando il terriccio che si trova in superficie è del tutto asciutto fino a cinque centimetri di profondità. Se l’albero di guada, nonostante la sua crescita in corso inizia a perdere fogliame è segno che necessita di più acqua; in tal caso bisogna annaffiare il terreno asciutto raggiungendo una profondità di almeno quattro centimetri. Questi particolari sono importanti da tenere in considerazione perché qualora la pianta riceva più acqua del dovuto si rischia di fare marcire le sue radici, per questo motivo è importante anche non lasciare il vaso dove è riposta direttamente a contatto con l’acqua.
  • Luminosità moderata; la luce ideale per l’albero di giada è quella filtrata attraverso una finestra.
  • Temperature tiepide; le temperature ottimali per l’albero di giada sono comprese tra i 20-25 ° C, durante tutta la giornata, mentre tra i 15-20° C durante le ore notturne. Se si dispone di una pianta di Crassula da molti anni e si vuole godere della sua meravigliosa fioritura, è necessario durante l’inverno esporla per sei settimane ad una temperatura costante, compresa tra i 12,5° C e 15,5° C, sia di giorno che di notte.
  • Qualità del terriccio; per una maggiore cura della pianta è necessario utilizzare del terriccio di qualità, magari optando per quello biologico adatto per questa tipologia di piante, contenente microrganismi benevoli per la sua crescita e mantenimento.
  • Qualità del fertilizzante; dalla composizione organica equilibrata, il fertilizzante non deve essere usato nella pianta di Crassula durante il periodo invernale, bensì dalla stagione primaverile fino a quella autunnale.