Italia

Il Significato delle Alstroemerie: scopriamolo insieme

Il Significato delle Alstroemerie: scopriamolo insieme

L'Alstroemeria è una pianta perenne, appartenente alla famiglia delle Alstroemeriaceae, dalla forma di un arbusto di piccole dimensioni che raggiunge un’altezza dai venti centimetri fino a due metri.

È una pianta di origine sud americana, più precisamente peruviana e delle zone andine, diffusa in un secondo tempo anche in altre parte dell’America: dagli Stati Uniti fino al Cile, Messico ma anche in Nuova Zelanda, Australia, fino ad arrivare nelle isole Canarie e Madeira.

In natura in più di 50 varietà e le più diffuse sono:

  • l’alstroemeria aurantiaca: la più conosciuta, originaria del Cile con fiori dalla tonalità arancio con sfumatura rossa o gialla
  • l’alstroemeria pelegrina: sempre di origine cilena, ma presenta dei fiori di colore rosso con sfumature gialle o porpora
  • ibridi di alstroemeria: chiamati Lightu, caratterizzati da petali dalla tonalità accese con particolari striature che rendono la bellezza di questi fiori ancora più scenografica.

Il nome alstroemeria nasce da colui che per primo portò questo bellissimo fiore in Europa nel 1753, il barone Claus Von Alstroemer che donò al suo maestro botanico Linnè i primi semi di questo bellissimo fiore, chiamato anche Giglio Peruviano o Giglio degli Incas oppure ancora Giglio di Pappagallo, grazie alla particolare caratteristica dei suoi fiori somiglianti a dei piccolissimi gigli screziati e tigrati, di vari colori come giallo, rosso, rosa, panna, arancio fino al giallo oro, e dalle foglie verdi, rigide ed appuntite, con la parte inferiore rivolta in alto.

I fiori dell’alstroemeria si presentano con dei mazzetti nei fusti carnosi composti da sei petali, di cui tre di un unico colore e tre con puntini di colorazione scura; riescono a mantenere il proprio splendore fino a dieci-quindici giorni dalla fioritura.

Conosciamo adesso meglio il significato dell’alstroemeria.


Significato nel linguaggio dei fiori dell'Alstroemerie

Come tutti i fiori presenti in natura, anche questo bellissimo fiore possiede un proprio significato, diverso da tutti gli altri, che nel corso dei secoli ha subito degli importanti cambiamenti.

Secondo il linguaggio dei fiori, il significato della fioritura dell’alstroemeria nell'antichità inca simboleggiava, secondo la tradizione del Perù, la sconfitta del male sul bene nei confronti delle tribù tribali. Significato che per secoli lo vide come il fiore scelto per le feste cerimoniali, come rappresentanza di una forza potente che si opponeva a quelle negative; tradizione che durò fino a quando il popolo autoctono fu del tutto estinto.

Ad oggi, il significato della fioritura dell’alstroemeria è notevolmente cambiato, ma esprime sempre insieme qualcosa di positivo.

Nel linguaggio dei fiori, infatti, è una pianta che simboleggia oltre alla prosperità, ricchezza e fortuna anche l’affetto eterno e il sentimento dell’amicizia in tutti i suoi aspetti. Per questo motivo è perfetta da regalare a una persona come segno della propria amicizia sincera e profonda, o per celebrare in maniera positiva un’amicizia appena nata.

L'alstroemeria aggiunta in un mazzo di fiori simboleggia la devozione, tale significato aggiunto a quello dell’amicizia rappresenta la crescita seguita al cambiamento che può avvenire al termine di lunghe amicizie o altri rapporti relazionali.

Fioritura dell’alstroemeria

La fioritura dell’alstroemeria più ricca, dopo il terzo anno della sua coltivazione, si ha nelle stagioni primaverili ed estive, regalando dei bellissimi fiori, ideali non solo come ornamento del giardino ma anche come fiori recisi deposti in vasi per dare un tocco originale all' ambiente.

Le specie più alte possono essere coltivate vicino a piccoli arbusti o a piante di rose, mentre le specie più basse sono perfette per decorare sia terrazzi che balconi, esposta in zone luminose e al riparo dal vento e freddo, infatti la temperatura adatta per la sua coltivazione non deve essere inferiore ai zero gradi centigradi.