Italia

Il Significato dei Girasoli - Articoli da LaFiorista.it

Il significato dei Girasoli

Il significato dei Girasoli

Il girasole richiama subito alla nostra mente immagini di estate, sole, calore, campi coltivati ma soprattutto ci fa pensare all'armonia della natura.

Il girasole infatti, o per meglio dire l'eliotropio, con il suo ciclo quotidiano così evidente, grazie all'alzarsi dei petali verso il sole e al loro abbassarsi al suo declino, è uno dei simboli più evidenti del fatto che la natura è un sistema vivo, pulsante, formato da esseri che partecipano all'esistenza di tutti gli altri.

Questo movimento è causato dal fenomeno dell'eliotropismo (che a sua volta viene dal nome stesso del fiore: eliotropio, appunto). Il fiore volge il capo, ossia l'infiorescenza, verso il sole eseguendo nel corso della giornata una torsione da est a ovest.


Pittori, bambini e astrologi: osservatori ammirati del girasole

L'immagine forse più celebre del girasole è quella realizzata da Vincent Van Gogh in alcune opere dedicate proprio a questi fiori. Il pittore francese riesce a cogliere l'essenza del girasole, al di là della forma e della posizione: il colore. I girasoli di Van Gogh sono gialli come l'estate mediterranea li rende, pieni di sostanza e di vita. Un omaggio alla natura che ne ha fatto fedeli testimoni della sua potenza.

I bambini, che sono i testimoni più attenti delle meraviglie naturali, si incantano a seguire il ciclo di questi maestosi fiori e li interpretano come gli esseri viventi che sono. Sarà capitato anche a voi di sorprendere un bambino che traccia con un dito una faccina sorridente su un girasole, come a voler evidenziare la gioia che esso trasmette. E il girasole sembra, davvero, sorridere.

Anche la simbologia spirituale è interessata al girasole. Si ritiene che esso abbia poteri magici, già a partire dalla sua struttura che segue il modello della spirale di Fermat (matematico francese del 1600), detta anche spirale parabolica. La spirale del girasole è formata da fiori di dimensioni ridottissime che sono seguiti da semi e si distribuiscono in un cerchio perfetto, riconosciuto proprio nella spirale di Fermat.

Questa forma particolare gli ha fatto assegnare nei secoli un potere magico di associazione con il cosmo, che rappresenta l'immortalità dell'anima umana. In senso lato, partendo da questo presupposto, all'eliotropo viene conferito il significato di evoluzione, crescita spirituale e comunione con il Divino.

Il significato del girasole, un simbolo antico

Il girasole è certamente tra i fiori più utilizzati per fare doni, soprattutto ad un pubblico femminile. Sembra infatti che questo fiore sia particolarmente apprezzato soprattutto dalle donne. Ma quale è il suo significato? Simboleggia, sopra ad ogni altra cosa, la dedizione.

L'origine di questa simbologia si trova nelle Metamorfosi di Ovidio. Il poeta narra la storia della ninfa Clizia che si innamora del dio Apollo il quale non la ricambia, essendo preso d'amore per un'altra.

Clizia, quindi, spinta da gelosia, riesce a provocare la morte della rivale. Apollo, scoperta la colpevole del suo lutto, per punirla decide di negarle ogni forma di attenzione e di non gettare più neppure uno sguardo su di lei.

Accecata dal dolore di questa punizione, Clizia decide di lasciarsi morire di fame. Inizia a bere soltanto la brina della notte e le sue stesse lacrime, trascorrendo il resto della vita seduta a contatto con la terra, inseguendo con lo sguardo il carro del Sole guidato dal dio.

Quando la morte, causata dagli stenti, sopraggiunge, Clizia si trasforma in un girasole, con il viso puntato sempre sull'oggetto del suo amore.

Ecco, dunque, perché questo bellissimo fiore da sempre viene associato al sole. La sua stessa forma rotonda ed i colori dei petali, che sfumano dal giallo all'arancione, sembrano essere una riproposizione in miniatura del sole stesso.

Anche le civiltà precolombiane si sono servite del girasole come simbolo sacro, ornando i templi dedicati al dio Sole, massima divinità del loro impero, di corone di girasoli. Proprio dalle Americhe arriva in Europa l'eliotropio nel XVI secolo, importato forse da Franzisco Pizarro.

Quando si regala o si sceglie un girasole

Regalare un girasole esprime la voglia di stare insieme: donarlo a qualcuno significa manifestare questo desiderio. Come il girasole vive la sua vita in compagnia, in simbiosi con il sole, così chi lo dona vuole significare la stessa intenzione verso il/la destinatario/a.

Il girasole è un fiore davvero impegnativo, con significati profondi. Quando viene donato da un fidanzato o da un compagno, dimostra la volontà di trascorrere insieme il resto della vita.

Diviene sempre più frequente che le spose scelgano bouquet di girasoli per la cerimonia, a testimoniare la volontà di impegnarsi in un legame che non abbia fine.

Possiamo usarlo, però, anche in altre occasioni: per una laurea o una promozione indica il successo raggiunto. Si dice che raggiungere un traguardo inseguito da tanto tempo fa toccare il cielo con un dito; chi, più del sole, può farlo?

Il girasole ha anche un significato di allegria, vitalità e gioia ed è molto indicato regalarlo a chi ha problemi di salute, per sottolineare l'idea della vita che riprende a sorridere e per una pronta guarigione.

Girasole o eliotropo che dir si voglia, è questo un fiore tra i più misteriosi, affascinanti e seducenti.